Ultima modifica: 27 Gennaio 2018

Il cyberbullismo

Il cyberbullismo (“bullismo elettronico” o “bullismo in internet”) è una forma di bullismo attuata attraverso l’uso dei Nuovi Media (dai cellulari a tutto ciò che si può connettere a internet). Come il bullismo tradizionale è una forma di prevaricazione e di oppressione reiterata nel tempo, perpetuata da una persona o da un gruppo di persone più potenti nei confronti di un’altra persona percepita come più debole.

Le  caratteristiche  tipiche  del  bullismo  sono  l’intenzionalità,  la  persistenza  nel  tempo, l’asimmetria  di  potere  e  la  natura  sociale  del  fenomeno  (Olweus,  1996),  ma  nel cyberbullismo intervengono anche altri elementi, quali:

  • L’impatto: la  diffusione  di  materiale  tramite  internet  è incontrollabile  e  non  è  possibile prevederne  i  limiti  (anche  se  la situazione  migliora,  video  e immagini  potrebbero  restare online).
  • La possibile  anonimità:  chi offende  online  potrebbe  tentare di  rimanere  nascosto  dietro  un nickname  e  cercare  di  non essere identificato/a.
  • L’assenza di  confini  spaziali:  il cyberbullismo  può  avvenire ovunque,  invadendo  anche  gli spazi  personali  e  privandol’individuo dei suoi spazi-rifugio (la vittima può essere raggiungibile anche a casa).
  • L’assenza di limiti temporali: il cyberbullismo può avvenire a ogni ora del giorno e della notte.

Sempre  più  spesso  il  cyberbullismo  è  collegato al bullismo tradizionale. Azioni di bullismo reale, ad  esempio,  possono  essere  fotografate  o videoriprese, per poi essere pubblicate e diffuse sul  web  (social  network,  siti  di  foto-video sharing,  email,  blog,  forum  e  chat).  Il cyberbullismo è un fenomeno che va affrontato a scuola  perché  è  molto spesso legato a questo luogo.

——————-
(tratto dal “Manuale per insegnanti” – Autore Mauro Cristoforetti  con il supporto di: Giulia Mancuso Brunella Greco, Claudio Morici, Cristina Casatta – Save the Children Italia www.savethechildren.it –

Contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzare il contenuto

 

Contenuto bloccato, accetta i cookie per visualizzare il contenuto

 




Link vai su